ULTRASUONOTERAPIA

Ultrasuonoterapia: per togliere il dolore e l'infiammazione

L'Ultrasuonoterapia oltre ad avere un effetto analgesico e antinfiammatorio risulta indicato anche a livello decontratturante.

L’ultrasuonoterapia trova il suo campo d’applicazione terapeutico in tutte le patologie nelle quali si ricerchi un effetto antalgico e/o migliorativo della seduta fisiokinesiterapia.

La penetrazione delle onde sonore attraverso i tessuti ha un’azione produce un micromassaggio, termico e chimico, con i seguenti effetti terapeutici:

  • analgesico e antinfiammatorio;
  • decontratturante (rilasciamento muscolare);

L’ultrasuono è l’applicazione a scopo terapeutico di una vibrazione acustica con una frequenza al di sopra di quelle udibili dall’orecchio umano.

Nel centro Saneb la terapia ad ultrasuoni può essere somministrata attraverso diverse modalità applicative.

  • una modalità a contatto diretto a testina mobile (detta anche “a massaggio”).

In questo caso la testina emittente viene applicata a diretto contatto della cute del paziente, grazie all’interposizione di un apposito gel conduttivo, che ne favorisce lo scivolamento.

  • Una modalità ad immersione.

Questo trattamento viene utilizzato di norma quando la zona da trattare sia piccola od irregolare, oppure talmente dolente da impedire di fatto il contatto diretto con la testina.

 

Per Cosa è utile l'ultrasuonoterapia?

  • Tendiniti
  • Borsiti
  • Coccigodinie
  • Capsuliti
  • Morbo di Duplay
  • Artrosi
  • Morbo di Dupuytren
  • Ematomi organizzati e tessuti cicatriziali
  • Contratture muscolari

Comments are closed.