ELETTROTERAPIA

Elettroterapia: come trattare l'atrofia muscolare

L’elettrostimolazione muscolare è un trattamento fisioterapico utile dopo un intervento chirurgico o dopo una frattura di un arto.

Una frattura viene trattata con l'immobilizzazione dell'arto, ci si ritrova quindi ad affrontare settimane di inattività.

Lo stop forzato causa ipotonia e depotenziamento muscolare, ossia i muscoli non messi in moto tendono a perdere tono e forza.

Con la stimolazione del muscolo e la conseguente contrazione, è spesso possibile contrastare l'atrofia del muscolo leso nel periodo in cui l'innervazione dello stesso non funziona in modo adeguato.

Il fisiatra, o l’ortopedico all’interno del centro Saneb, dopo una prima visita valutativa, possono prescrivere l’elettroterapia per aiutare il recupero funzionale del muscolo.

Questa terapia garantisce tono ai muscoli che avvolgono la struttura dolorante, attivazione della circolazione sanguigna e capillarizzazione dei tessuti interessati.

Inoltre il lavoro muscolare aiuta il trasporto di ossigeno e delle proteine che aiuta la cicatrizzazione dei tessuti e il recupero dello scarto metabolico prodotto dalle cellule.
La pratica di questa terapia durante il consolidamento della frattura consente un ritorno veloce alle normali condizioni muscolari.

Elettroterapia per la bellezza

Anche l'estetica può beneficiare dell'elettrostimolazione

In campo estetico l'elettrostimolazione viene utilizzata per migliorare o mantenere la forma e la bellezza del corpo.

L’assoluta sicurezza di utilizzo, ed una gamma completa di programmi, consentono di abbinare al tanto acclamato Fitness, trattamenti di rassodamento, linfodrenaggio, anti-cellulite.

Comments are closed.